logo

12 storie intrecciate

Storie di studenti, farabutti e vicoli.

Un omicidio in pieno centro, uno studente in cerca di casa, due tossici che vorrebbero far quadrare i conti in maniera tutt'altro che onesta, una ragazza tradita, un giovane che suona la chitarra e il cuore di Napoli che batte. Potente, preciso, assordante, come un immenso tamburo, segnando il ritmo di un'umanità instancabile, variopinta e imprevedibile.

Se vuoi scaricare il pacchetto ebook contenente ePub, Mobi e PDF fai clic qui sotto. Potrai leggere il libro su qualunque supporto!

Scarica il libroa soli 4,49 €

Condividi su Facebook  
Incastri fuorisede
Incastri fuorisede

logo

"Vivo e assordante, è il cuore di Napoli che batte!" Alessandra Minervini Scuola di Holden. "Altro punto a favore di Incastri fuorisede è la scrittura: liscia, fluida, che non si concede circonlocuzioni e sbavature, ma va dritta al punto". Laura Landi Recensionilibri.org

La storia di Incastri fuorisede

Il libro nasce come una raccolta di appunti presi a penna su fogli volanti, quando ero studente fuorisede a Napoli...

Le tappe della scrittura

I primi sei racconti del libro sono stati scritti a Napoli su fogli sparsi, spesso fra le mura silenziose del monastero di Santa Chiara. Rimasero sepolti a lungo tra faldoni di fotocopie.

Durante un trasloco riemersero inaspettatamente da una scatola che stava per essere buttata. Li feci leggere a Laura, allora fidanzata e ora mia moglie. Si trattava solo di appunti...

Laura trascorse tutto il giorno a leggere. "Non posso credere che queste storie siano davvero accadute" mi disse. Poi mi preparò un piatto di spaghetti col tonno e mi fece promettere di completare il libro.

A Milano, dove intanto mi ero trasferito, è difficile scrivere di Napoli. Così decisi di ritornare sul luogo del delitto per respirare di nuovo quell'atmosfera magica.

Bastò una settimana di permanenza fra i vicoli e i miei amici studenti. Tutte le storie che sembravano dimenticate, riaffiorarono improvvisamente dalla memoria. Cominciai a scrivere in treno già durante il viaggio di ritorno a Milano. Avevo paura di dimenticare tutte le storie e i volti ritrovati.

L'ultimo racconto e il lavoro di intreccio sulle varie storie, furono la parte più difficile. Ma le difficoltà vere arrivarono dopo: quando cercai un editore per la pubblicazione. La verità è che In Italia non c'è posto per i giovani autori. Così nacque l'idea del self publishing con ilmiolibro.it.

Lo rifarei altre 100 volte.

Ritagli di web

  • Il Gruppo Editoriale l'Espresso sceglie Incastri fuorisede su 20mila titoli per promuovere ilmiolibro.it.
  • Offerto in promozione da Amazon.it il libro raggiunge il secondo posto nella classifica italiana di narrativa
  • La campagna di Amazon su Incastri fuorisede arriva nella homepage di Repubblica.it
  • Feltrinelli segnala Incastri fuorisede fra i libri top de ilmiolibro.it.
  • Intervista apparsa su Il Quotidiano della Basilicata.
  • Incastri fuorisede in promozione anche su Bookrepublic.it.

logo

Tra edizioni cartacee e digitali, Incastri fuorisede è stato letto da diverse migliaia di persone. Vorrei ringraziare tutti: quelli che mi hanno mandato una mail di saluto, quelli che hanno trovato il tempo di lasciare una recensione positiva e perfino quelli a cui il libro non è piaciuto e hanno trovato comunque un attimo per lasciare una critica. È innegabile che servano pure quelle.

Io non mi fiderei mai di uno che piace a tutti!

Cosa scrivono i lettori

Sara' che sono di Napoli, sara' che ho fatto l'universita', ma a me questo libro e' piaciuto davvero molto. Lo consiglio in particolare a chi frequenta o si appresta a frequentare l'universita'.

Luigi, Amazon.it

L'atmosfera napoletana descritta come sapeva fare benissimo Totò e Peppino De Filippo, chiaramente in chiave moderna. Il personaggio potrebbe essere ben rappresentato nei loro film.

Graziella Frassica, ilmiolibro.it

Lo cominci a leggere e non puoi farne a meno di continuare, un incastro tira l’altro come un fiume in piena, proprio come quella Napoli narrata nel libro. Geniale la scelta degli incastri tra i capitoli, coerente la regia. Personaggi veri, genuini, e narrazione nuda e cruda. Ottimo lavoro.

Simone.83, ilmiolibro.it

Avevo iniziato a leggere questo libro su internet, poi l'ho acquistato e l'ho letto tutto d'un fiato. Mi è piaciuto il modo di raccontare una storia che "lega" personaggi così differenti gli uni dagli altri facendo raccontare gli eventi dai vari protagonisti... Nel complesso, questo libro mi ha catturata fino alla fine e l'ho trovato scorrevole, divertente e fresco. Tutto quello che serve ad un bel libro per essere considerato un buon libro.

Sabrina Stella, Amazon.it

Scrittura leggera e scorrevole, non appesantisce mai e allo stesso tempo fa rivivere qualche valore che ai nostri giorni sembra perduto.

Mino Piani, ilmiolibro.it

Una struttura narrativa multilineare - a tandem - che richiama metonimicamente le stradine del capoluogo campano. Il linguaggio è preciso, non sbava nel dialetto, e soprattutto è una gradevole variazione sul frequentatissimo tema Napul'è. Per questo convince. Il complesso degli avvenimenti, e le relazioni che li collegano gli uni agli altri, completano il senso di una narrazione coinvolgente, come quelle storie "che quando le scrivi sono diverse da quando le pensi. Quando le scrivi, le metti nero su bianco, le fissi e non possono più cambiare..."

Alessandra Minervini, Scuola di Holden

Chi sono

Salvatore Viola
Scrivo, dannatamente scrivo, come un disperato scrivo...

Sono nato a Roccanova, un piccolo comune di 1.500 abitanti in Basilicata. A 18 anni mi sono trasferito a Napoli per studiare.

Ho vissuto, fotocopiato e lavorato a Napoli per 10 anni. Poi, ho impacchettato la mia laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne e sono partito alla volta di Milano. Vivo qui ormai da 15 anni ed è diventata la mia seconda casa, ma forse sarebbe meglio dire la terza.

Scrivo per mestiere e scrivo per hobby. Ci sono così tante cose da dire e così poco tempo per farlo. Ho un mutuo, diverse chitarre e sono un grande appassionato di cucina. Credo possa bastare...

PS. Non diventerò mai ricco scrivendo libri, ma è splendido pensare che qualcuno possa rinunciare a un panino per leggere le tue storie.

Scarica il libro a soli 4,49 €

ß